Salento

Il Salento, nel sud della Puglia, è in pratica il tacco di quello stivale che è l’Italia a guardarla dall’alto. E questo tacco merita una guida ragionata. Spiagge, olio, mare, vino e musica: i buoni motivi per andare in vacanza in Salento non mancano di certo. D’estate soprattutto, il Salento è diventato una delle zone più trendy dove andare: perché ci si trova un mare che viene – a ragione – paragonato a quello delle Maldive. E perché il buon cibo è anch’esso una delle attrattive turistiche di questa porzione di PugliaNaturalmente c’è anche un altro aspetto da tenere a mente quando si tratteggia una guida del Salento: quello della cultura. Il Salento “parla” greco con le tracce del suo passato più antico. E si specchia in continuazione in quel suo barocco così particolare che rende Lecce una della città più belle d’Italia. E se per le vostre vacanze estive avete intenzione di andare in Salento, ecco allora le cose da vedere e da fare assolutamente. Insomma, una piccola guida salentina. Un ottimo punto di partenze per visitare il Salento è la città di Lecce. 

 

panc

San Pancrazio Salentino

Situato nella piana brindisina, al confine delle province di Brindisi, Lecce e Taranto san Pancrazio Salentino dista circa 30 km da Brindisi e dalla costa adriatica, e circa 26 da Lecce; la costa ionica è a circa 10 km di distanza. Il territorio ha un’estensione di 55,93 km² e un profilo orografico pressoché uniforme: risulta compreso tra i 40 e i 67 m s.l.m., con la casa comunale a 62 m s.l.m. e un’escursione altimetrica complessiva pari a 27 metri. Confina con i comuni di San Donaci….

Continua a leggere>

 

 

lecce

Lecce 

Adagiata su una pianura ai piedi dell’altopiano del Salento si trova Lecce – detta la “Firenze del sud” – una delle città più interessanti della regione per la sua fisionomia architettonica, tipicamente seicentesca.

Di origini molto antiche, la città conobbe due momenti particolarmente floridi: quello dell’epoca romana e quello del Regno di Napoli. Proprio in questo periodo ci fu un grande sviluppo nella costruzione di edifici,

Continua a leggere>

 

 

brindisi

Brindisi

«Porta d’Oriente», così è conosciuta Brindisi sin dall’antichità, quando divenne un importante approdo per le truppe romane prima, e per i mercanti della Serenissima dopo. Brindisi è un porto della Puglia che ancora oggi, registra importanti collegamenti turistici e mercantili da e verso i Paesi oltre mare. Il litorale è basso e sabbioso per tutto il tratto della costa, favorita da un clima particolarmente mite che favorisce il prolungamento delle vacanze anche nei mesi autunnali. 

Continua a leggere>

 

 

tarTaranto 

Taranto viene anche chiamata Tarentum (nome latino). Le terre su cui poggiano le viti sono di varia natura, ma principalmente calcareo argillosa, con presenza di fossili e di ossidi di ferro, che danno al terreno una naturale colorazione rossastra.

Il ferro presente nel terreno aiuta il drenaggio, evitando i ristagni dopo le piogge e per questo le terre rosse sono tra le più indicate per la produzione del vino. 

Continua a leggere>